Pensare che i marchigiani siano da "educare sui temi resistenziali" è un'offesa alla nostra storia e alla nostra intelligenza.  Le Marche hanno pagato un grande tributo in vite umane affinché i principi di libertà e di democrazia potessero affermarsi sulla falsità fascista.   Il personaggio, non nuovo a simili "sparate", probabilmente sentendosi con le spalle coperte, è stato già oggetto di almeno due interrogazioni particolare anche in riferimento alla Festa del 4 novembre.  

 

Pagliarulo al Ministro dell'Istruzione: “Il direttore dell'Ufficio Scolastico delle Marche ha devastato il 25 aprile”

Il Presidente nazionale ANPI, Gianfranco Pagliarulo, ha inviato una lettera al Ministro dell'Istruzione Patrizio Bianchi, per denunciare il caso del Dott. Marco Ugo Filisetti, direttore dell'Ufficio Scolastico Regionale delle Marche il quale, in una circolare agli studenti datata 21 aprile 2021, ha letteralmente manomesso il significato storico del 25 aprile 2021 ha letteralmente manomesso il significato storico del 25 aprile

24 marzo 1944 - la parola fine a 4 giovani vite.

 

 

24 marzo 1944. Si compiva il più alto sacrificio di vite umane che Osimo abbia sopportato per la libertà e la democrazia che oggi vantiamo: l'eccidio nazi fascista di Valdiola-Chigiano. Quattro cognomi osimani rimangono impressi sulla stele da allora: Lavagnoli Stacchiotti Graciotti e Castellani. A Stacchiotti fu dedicato il secondo Gruppo d'Azione Patriottica (GAP) osimano. (Le foto del sito sono state scattate a Valdiola di Chigiano.  Chigiano e il Monte S. Vicino)

 

 

DESIGN ARMANDO DURANTI 2018