Benedetto FABRIZI detto Renato (Osimo AN 1910 - Larino CB 1937 )

 


 

 

      I.        MOTIVAZIONE STORICA

 

Sarto di origini popolari e socialiste, ben oltre il fatto di essere stato riconosciuto come Padre della Resistenza osimana morto al confino politico coatto il 29 aprile 1937 (due giorni dopo A. Gramsci), risulta dai verbali originali dell’interrogatorio subito presso la Questura fascista di Ancona nel 1931 in occasione del suo arresto per fatti connessi alla sua attività antifascista, che Fabrizi non si limitasse ad organizzare ideologicamente e militarmente i suoi uomini ma che ambisse ad arricchire la loro elementare cultura fornendo loro i pochi testi dei quali poteva disporre.

Così è trascritto nella parte identificativa dell'interrogatorio citato: "La sua cultura non è tale da fargli tenere conferenze, ma ha piacere nella lettura."   E ancora, "   ...I suoi compagni, i quali dichiararono di aver avuto dal Fabrizi in prestito dei libri. Le sue letture non erano solo di carattere politico...".  Antonio Sorbellini dichiarò che Benedetto Renato prestò lui due testi: “La spada sterminatrice” e “Il Casanova”.   ( da Mai con Mussolini. A.Duranti ed. ANPI Osimo 2004).

 

 

    II.        CENNI STORICI

 

Il premio Benedetto “Renato” FABRIZI venne istituito nell'aprile del 2004 dalla locale sezione ANPI di Osimo su progetto dell’allora presidente Armando Duranti e dell’attuale presidente Niccolò Duranti. Sin dalla prima edizione, l’organizzazione è affidata ai medesimi che ne hanno curato sin qui la realizzazione con l'apporto, nel tempo,  di: Luciano Taborro, Giorgio Mancini e Paola Mengarelli.

Il progetto, inizialmente pensato per un ambito strettamente locale e circoscritto nelle  consuete e locali celebrazioni del 25 aprile, grazie anche al sostegno del compianto Nazzareno Re, nel 2009 assunse una strutturazione autonoma ed un più ampio riferimento, passando da locale a regionale e, successivamente, a nazionale. Anche i contenuti vennero adeguati alle nuove condizioni.

Sempre nel 2009, durante l'assemblea nazionale dell'ANPI di Chianciano, la manifestazione ebbe il riconoscimento dell’allora Presidente nazionale Raimondo Ricci che appose la propria firma sui diplomi.   Lo stesso Comitato Nazionale decise di adottare ufficialmente il riconoscimento osimano dalla successiva edizione del 2010.

Da quello stesso 2010 hanno alternativamente contribuito al successo del riconoscimento: Nazareno Re (ANPI Marche, fino alla sua scomparsa nel 2012), Massimo Papini  (dir. IRSMLM), Alessandro Bianchini e Daniele Fancello (ANPI prov.le). Dal 2018 sono entrati nell’organizzazione per l’ANPI nazionale: Carla Nespolo (pres. Naz.le), Gianfranco Pagliarulo (dir. Patria Ind.) e Andrea Liparoto (Uff. Stampa).

Nel 2011 il premio conseguì il patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati.

 

 

   III.        CRITERI DEL PREMIO

 

Nel tempo, il riconoscimento ha subito delle necessarie trasformazioni in base a dinamiche temporali e oggettive. 

Studiato inizialmente per rendere il necessario quanto obbligato onore agli ex combattenti del territorio e ai loro “narratori”, si gettarono invece le basi per una manifestazione culturale di ben più ampio respiro e di rilevanza oggettiva qual è allo stato attuale.

Il premio fu inizialmente strutturato con due sezioni: la sezione “Interpreti della Libertà” e la sezione "Cultura é memoria". Le motivazioni dei premi oggi coprono necessariamente una più vasta sfera di dinamiche sociali tenendo conto delle trasformazioni sociali e dell'evoluzione delle forme di comunicazione.

 

  IV.        IL PREMIO

 

Il premio materiale conferito agli emeriti consistette in un semplice diploma cartaceo. Dal 2007, oltre al diploma complementare citato, il premio consiste in un’opera litografica, apposita e numerata, lasciata ad hoc all'ANPI Osimo dal compianto Maestro d'arte Romolo Augusto Schiavoni, partigiano, autore di numerosi monumenti e opere grafiche sulla Resistenza sparse sul territorio marchigiano.

 

 

   V.        GLI EMERITI

Il premio pur conservando il carattere originale meritorio nei confronti dei protagonisti dell’antifascismo, della Lotta di Liberazione e della Costituzione, viene oggi esteso a coloro che si mostrano protagonisti straordinari nei confronti della comunità sul terreno della difesa e dell’estensione dei diritti e della solidarietà. Il premio viene ritirato a quanti, pur accettandolo, non presenziano alla cerimonia di consegna; cosa questa mai verificatasi.

  

  VI.        LA MANIFESTAZIONE

 

Di norma, la cerimonia di consegna avviene ad Osimo la domenica che precede la Festa della Liberazione del 25 aprile.

Eccezionalmente l’edizione 2010 si svolse a Castelfidardo in occasione dei festeggiamenti per il 150° della battaglia per l'Unità d'Italia, saldando così materialmente la vicinanza tra il primo ed il secondo Risorgimento italiano.

 

 

 

 

GLI EMERITI DI TUTTE LE EDIZIONI 

         


 

14.a edizione(Nazionale)

Osimo 22 aprile 2018 (Palazzo Campana )

 

Aldo TORTORELLA

partigiano

 

Laura WRONOWSKY

partigiana

 

Diego BIANCHI detto Zoro

conduttore tv

 

Paolo BERIZZI

autore e giornalista de “La Repubblica”

 

Damiano COSTANTINI

sindaco di Chiaravalle

 

“SAMBENE”

gruppo musicale popolare

 

 

  • 13.a edizione (Nazionale)

Osimo 23 aprile 2017 (Palazzo Campana )

 

Tina ANSELMI (alla memoria)

ritirato da Maria e Gianna Anselmi

partigiana

 

Yvan SAGNET

attivista anti-caporalato

 

Giovanni DE LUNA

docente UNI.TO. e storico

 

Armando SPATARO

Procuratore della Repubblica di Torino

 

Pino SCACCIA

Giornalista, inviato speciale

 

 

  • 12.a edizione (Nazionale)

Osimo 25 settembre 2016 (Sala del Consiglio)

 

Joyce LUSSU (alla memoria)

ritirato da Grazia Picciotti Vergari (Centro Studi Joyce Lussu)

partigiana e autrice

 

Sandra BONSANTI

giornalista, presidente Libertà e Giustizia

 

Felice CASSON

senatore e magistrato

 

CARITAS ITALIANA

organizzazione cattolica di solidarietà

 

 

  • 11.a edizione (Nazionale)

Osimo 19 aprile 2015 ( Sala del Consiglio )

 

Carlo Alberto DALLA CHIESA  (alla memoria)

ritirato da Ferdinando “ Nando” Dalla Chiesa

partigiano – Generale CC e Prefetto di Palermo

 

Mosè DI SEGNI  (alla memoria)

ritirato da Frida Di Segni

ebreo, partigiano medico

 

Gaetano AZZARITI

docente e costituzionalista

 

Gerardo SEVERINO

autore, direttore del Museo Storico della Guardia di Finanza

 

Adelmo CERVI

autore

 

 

2014 edizione soppressa

 

 

 

  • 10.a edizione (Nazionale)

Osimo 30 novembre 2013 (Teatro com.le "La Nuova Fenice")

 

 
con il patrocinio della
PRESIDENZA DELLA CAMERA DEI DEPUTATI

  

 

Valerio ONIDA 

presidente Emerito Corte Costituzionale

  

Elena Ornella PACIOTTI 

presidente Fondazione “Lelio e Lisli Basso”

 

Vito D'AMBROSIO

sostituto Procuratore della Corte di Cassazione

 

 

9.a edizione (Nazionale)

Osimo 30 novembre 2013 (Teatro com.le "La Nuova Fenice")

 

 

Maria Lisa CINCIARI RODANO

partigiana

 

Ferruccio DE BORTOLI

direttore CdS, promotore di Binario 21

 

Elena AGA ROSSI

autrice  e storica

 

Emilio GENTILE

docente e storico

 

Franco BRUNETTA

autore

 

Luigi BIZZARRI

dirigente RAI

 

Marino SEVERINI

autore musicale e musicista

 

Orietta Maria VARNELLI

presidente ActionAID

 

Nicola GRATTERI

procuratore della Repubblica di Catanzaro

 

 

  • 8.a edizione (Nazionale)

Osimo 17 aprile 2011  (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Bruno TABORRO

partigiano

 

Sandro PERTINI e Carla VOLTOLINA (alla memoria)

Ritirato da Umberto Voltolina

partigiani e Presidente della Repubblica

 

Aldo CAZZULLO

giornalista e autore

 

Matteo PETRACCI

autore storico

 

Dianella GAGLIANI

docente e autrice storica

 

Stefano BELLOTTI detto CISCO

musicista, autore

 

Sergio ZAVOLI

giornalista e politico

 

Laura BOLDRINI

portavoce UNHCR Italia Grecia Cipro

 

Antonio INGROIA

procuratore della Repubblica di Palermo

 

 

  • 7.a edizione (Nazionale)

Castelfidardo 25 aprile 2010 (Salone degli Stemmi)

 

 

Benedetto "Renato" FABRIZI (alla memoria)

ritirato da Giuseppe Fabrizi

antifascista

 

Giuliano MONTANINI

partigiano

 

Istituto “Alcide CERVI”

ritirato da Alberto GHERPELLI (Vice Presidente Istituto Cervi)

istituto di cultura

 

Anna Rosa NANNETTI

autrice e sopravvissuta di Marzabotto

 

Helga SCHNEIDER

autrice storica

 

Mario AVAGLIANO

autore storico

 

Mauro CANALI

docente UNICAM e storico

 

Concita DE GREGORIO

direttrice de l’Unità e autrice

 

Sandro RUOTOLO

giornalista, autore e conduttore televisivo

 

 

  • 6.a edizione (regionale)

Osimo 17 aprile 2009 (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Orlando DURANTI "Barzizza"

partigiano osimano

 

Emilio FERRETTI "Ferro" (alla memoria)

ritirato da Tamara Ferretti e Malgari Amadei

partigiano

 

Franco MERCURI "Francò" (alla memoria)

ritirato da Libera Mercuri

partigiano

 

Franco GIUSTOLISI

giornalista e autore

 

Marina CAFFIERO

docente e storica

 

Micaela PROCACCIA

dirigente Archivi di Stato, autrice

 

Ruggero GIACOMINI

autore storico

 

 

  • 5.a edizione (locale)

Osimo 25 aprile 2008  (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Roberto RE

partigiano pres. ANPI Osimo

 

Quinto LUNA (alla memoria)

ritirato da Giuseppina Luna

partigiano

 

Lucia Mazzieri

docente

 

Istituto Reg.le per la Storia del Movimento di Liberazione delle Marche- IRSMLM

istituto di ricerca e studio della Resistenza

 

Romolo Augusto Schiavoni (alla memoria)

ritirato da Stefano Schiavoni

partigiano e Artista

 

 

  • 4.a edizione (locale)

Osimo 25 aprile 2007 (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Mario Dolcini  

partigiano, volontario CIL

 

Mario Pasqualini (alla memoria)

ritirato da Giuseppe Pasqualini

partigiano

 

Giovanni Battista Cecconi (alla memoria)

ritirato da Saverio Cecconi

partigiano

 

Stefano Meldolesi

autore e regista storico

 

Nazzareno Donzelli - A.Maria Durantini - Giovanna Rinaldini

dirigenti scolastici

 

Alberto Mieli

ebreo, deportato

 

Nedo Fiano

ebreo, deportato

 

Maria PERI

associazione Nemos-Campo di Fossoli.

 

 

  • 3.a edizione (locale)

Osimo 25 aprile 2008 (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Mario MAGNALARDO

partigiano

 

Assunta Angeloni   (alla memoria)

ritirato da Loredana Braconi

patriota

 

Carlo GOBBI

autore storico

 

Isabella e Jacopo Celentano

collaboratori ANPI Osimo

 

Confederazione Italiana Agricoltori

Com. Reg.le Marche

associazione di categoria 

 

 

  • 2.a edizione (locale)

Osimo 25 aprile 2005  (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Armando DOLCINI

partigiano e volontario CIL

 

Annunziata Biondini “Nuna” (alla memoria)

ritirato da Sandro Guercio

patriota

 

MORRONI Massimo

autore storico

 

Raimondo Orsetti

dirigente Regione Marche 

 

 

  • 1.a edizione (locale)

Osimo 25 aprile 2004  (Teatro comunale "La Nuova Fenice")

 

 

Paolino ORLANDINI

partigiano

 

Leonardo VOLPINI

volontario del C.I.L.

 

Francesca PIETRONI 

filandaia

 

Paolo POLENTA

dirigente scolastico