Cervi

 

 

 

"No pasarán!": il tributo all'antifascismo sulle maglie inglesi

 

 

La divisa da gioco per la trasferta del Clapton, club amatoriale inglese nato due mesi fa, è stata ideata da un marchio italiano: è un omaggio alle Brigate Internazionali in cui combatterono anche Orwell e Hemingway

 

¡No pasarán!. Un motto antifascista passato alla storia e da pochi giorni è anche sui campi di calcio. Il Clapton Cfc, squadra inglese di livello 9 nella struttura della federcalcio inglese (più o meno i nostri amatori) e fondata solo due mesi fa, ha voluto incidere questa frase sulla propria maglia per la trasferta. Non è l’unico riferimento storico: sulla maglietta campeggiano i colori della bandiera della seconda repubblica spagnola e la stella a tre punte che ha contraddistinto il Frente Popular e le Brigate Internazionali, che 80 anni fa combatterono insieme a volontari provenienti da tutto il mondo (tra loro George Orwell, Ernest Hemingway e Carlo Rosselli) la guerra civile di Spagna contro i falangisti di Francisco Franco.

Il club inglese aveva in mente un omaggio per l’ottantesimo anniversario della guerra civile, e ha realizzato il tutto affidandosi ad uno sponsor tecnico italiano: la Rage Sports, che in Italia veste anche la Afronapoli United, club di Promozione che schiera calciatori migranti.

 

La divise da gioco in Spagna sono diventate viralI, e in poco tempo le magliette (circa 250) sono andate praticamente a ruba visto che sono arrivati oltre 5.000 ordini, tanto da “costringere” la squadra inglese ad alcune scuse per la mancanza di fornitura ed è in fase di organizzazione di un piano per “distribuire a tutti la propria maglietta”. Ma non è finita: il club è in contatto con l’associazione che commemora i volontari britannici e irlandesi, per far sì che la cifra guadagnata con le maglie possa essere impiegata in qualche attività per ricordare i loro compatrioti. ¡Suerte, Clapton!

 

Filtro
  • Legge "Fiano" in aula

    Domani in aula per l'approvazione il provvedimento del pd Emanuele Fiano.

    Un unico articolo e solo cinque emendamenti. Il no di centrodestra e M5S

    Domani, o al massimo mercoledì, la Camera dovrebbe approvare la legge Fiano, il provvedimento che inserisce nel codice penale l'articolo 293 bis e pene da sei mesi a due anni per chi faccia propaganda con immagini fasciste o naziste.  Pene che aumentano di un terzo se

    ...
  • Chi rimarcia su Roma e cosa non abbiamo imparato dalla storia

    Si torna a parlare della Marcia su Roma, del 28 ottobre 1922. Non come il ricordo appannato nella memoria di qualche irriducibile nostalgico, ma come una data da porre a “marchio” d’un evento politico attuale. Come è noto Forza Nuova, la famigerata formazione neofascista, ha promosso un raduno da svolgersi nella Capitale in occasione di quell’anniversario, preso a simbolo di “patriottismo” e di “italianità”, contro la supposta minaccia portata ai valori nazionali
    ...
  • Scuola: storia contemporanea ed educazione civica

    Presentata in regione la Mozione n. 281 presentata in data 2 agosto 2017 a iniziativa dei Consiglieri regionali marchigiani Urbinati, Traversini, Biancani, Giancarli, Micucci, Giacinti, Talè e Volpini “Rafforzamento dell’insegnamento della storia contemporanea e dell’educazione civica nella scuola italiana” L’ASSEMBLEA LEGISLATIVA DELLE con cui si IMPEGNA la Giunta regionale a concentrare i propri sforzi - anche di concerto coi parlamentari
    ...