Cervi

 

 

 

"No pasarán!": il tributo all'antifascismo sulle maglie inglesi

 

 

La divisa da gioco per la trasferta del Clapton, club amatoriale inglese nato due mesi fa, è stata ideata da un marchio italiano: è un omaggio alle Brigate Internazionali in cui combatterono anche Orwell e Hemingway

 

¡No pasarán!. Un motto antifascista passato alla storia e da pochi giorni è anche sui campi di calcio. Il Clapton Cfc, squadra inglese di livello 9 nella struttura della federcalcio inglese (più o meno i nostri amatori) e fondata solo due mesi fa, ha voluto incidere questa frase sulla propria maglia per la trasferta. Non è l’unico riferimento storico: sulla maglietta campeggiano i colori della bandiera della seconda repubblica spagnola e la stella a tre punte che ha contraddistinto il Frente Popular e le Brigate Internazionali, che 80 anni fa combatterono insieme a volontari provenienti da tutto il mondo (tra loro George Orwell, Ernest Hemingway e Carlo Rosselli) la guerra civile di Spagna contro i falangisti di Francisco Franco.

Il club inglese aveva in mente un omaggio per l’ottantesimo anniversario della guerra civile, e ha realizzato il tutto affidandosi ad uno sponsor tecnico italiano: la Rage Sports, che in Italia veste anche la Afronapoli United, club di Promozione che schiera calciatori migranti.

 

La divise da gioco in Spagna sono diventate viralI, e in poco tempo le magliette (circa 250) sono andate praticamente a ruba visto che sono arrivati oltre 5.000 ordini, tanto da “costringere” la squadra inglese ad alcune scuse per la mancanza di fornitura ed è in fase di organizzazione di un piano per “distribuire a tutti la propria maglietta”. Ma non è finita: il club è in contatto con l’associazione che commemora i volontari britannici e irlandesi, per far sì che la cifra guadagnata con le maglie possa essere impiegata in qualche attività per ricordare i loro compatrioti. ¡Suerte, Clapton!

 

Filtro
  • Cala il sipario sul XIII Premio Fabrizi

    La storia che si intreccia con la quotidianità. La Resistenza combattuta dai partigiani 72 anni fa che si erge ad esempio per  le lotte di ogni tempo.

    Il Premio Nazionale “Renato Fabrizi” per la tredicesima  volta ha dimostrato che la Costituzione, l’antifascismo e la libertà si possono trasformare da intenti e parole in azioni concrete.

     

    Gli ospiti che si sono avvicendati sul palco di Palazzo Campana, attraverso le loro storie, ci hanno portato a

    ...
  • Orazione per il 25 aprile

    Oggi è un giorno di festa, senza se e senza ma. Potremmo chiederci se i partigiani festeggerebbero oggi allo stesso modo di 72 anni fa: sicuramente sì perché la democrazia e la libertà sono capisaldi ancora oggi inviolati nonostante diversi tentativi eversivi nel corso di questa breve storia repubblicana. I combattenti tuttavia potrebbero però avere un rammarico: l’incompiutezza dei loro intenti.

     

    Sfogliando i giornali e aprendo gli occhi di fronte ai problemi del

    ...
  • Tutti confermati gli emeriti del Fabrizi 2017: Anselmi, Sagnet, De Luna, Scaccia, Spataro

    La Resistenza e l’antifascismo non espressero valori e ideali che si esaurirono solamente nel tempo della lotta al regime fascista e della guerra di Liberazione dall’occupazione tedesca. Quell’eredità morale che i partigiani, i democratici, gli antifascisti lasciarono fu per prima raccolta dai costituenti e tradotta negli articoli della nostra Carta costituzionale: democrazia, partecipazione, libertà, eguaglianza, equità, dignità solo per citarne alcuni. Ci sono poi persone che nella loro

    ...
  • Da Finanziere ad agente segreto al servizio della Resistenza

    Il Maggiore Gerardo Severino, proseguendo alacremente nel suo lavoro di abile ricercatore di fatti storici, con la precipua finalità di riscoprire e far conoscere alla collettività le vicende dei tanti Finanzieri sardi che si distinsero durante la Guerra di Liberazione, ci consente oggi di poter parlare di un misterioso “agente segreto” al servizio della Resistenza.

    E’ questa, in estrema sintesi, la vicenda dell’Appuntato delle Fiamme Gialle Bachisio Mastinu, originario di

    ...