Cervi

 

 

 

"No pasarán!": il tributo all'antifascismo sulle maglie inglesi

 

 

La divisa da gioco per la trasferta del Clapton, club amatoriale inglese nato due mesi fa, è stata ideata da un marchio italiano: è un omaggio alle Brigate Internazionali in cui combatterono anche Orwell e Hemingway

 

¡No pasarán!. Un motto antifascista passato alla storia e da pochi giorni è anche sui campi di calcio. Il Clapton Cfc, squadra inglese di livello 9 nella struttura della federcalcio inglese (più o meno i nostri amatori) e fondata solo due mesi fa, ha voluto incidere questa frase sulla propria maglia per la trasferta. Non è l’unico riferimento storico: sulla maglietta campeggiano i colori della bandiera della seconda repubblica spagnola e la stella a tre punte che ha contraddistinto il Frente Popular e le Brigate Internazionali, che 80 anni fa combatterono insieme a volontari provenienti da tutto il mondo (tra loro George Orwell, Ernest Hemingway e Carlo Rosselli) la guerra civile di Spagna contro i falangisti di Francisco Franco.

Il club inglese aveva in mente un omaggio per l’ottantesimo anniversario della guerra civile, e ha realizzato il tutto affidandosi ad uno sponsor tecnico italiano: la Rage Sports, che in Italia veste anche la Afronapoli United, club di Promozione che schiera calciatori migranti.

 

La divise da gioco in Spagna sono diventate viralI, e in poco tempo le magliette (circa 250) sono andate praticamente a ruba visto che sono arrivati oltre 5.000 ordini, tanto da “costringere” la squadra inglese ad alcune scuse per la mancanza di fornitura ed è in fase di organizzazione di un piano per “distribuire a tutti la propria maglietta”. Ma non è finita: il club è in contatto con l’associazione che commemora i volontari britannici e irlandesi, per far sì che la cifra guadagnata con le maglie possa essere impiegata in qualche attività per ricordare i loro compatrioti. ¡Suerte, Clapton!

 

Filtro
  • I tre anniversari del 2 giugno

    Da tempo contestiamo che il 2 giugno possa risolversi in una parata militare o poco più. Abbiamo, nel tempo, accentuato il connotato di anniversario fondamentale per la vita del Paese; in seguito, abbiamo collegato al 2 giugno il tema della Costituzione, dando luogo anche a manifestazioni molto partecipate, d' intesa con la CGIL.

    ...
  • Il saluto fascista è sempre reato

    Non è necessario che sia accompagnato da comportamenti violenti: il saluto fascista, più conosciuto come 'saluto romano', costituisce sempre una manifestazione che rimanda all'ideologia fascista e a valori politici di discriminazione razziale e di intolleranza.

    ...
  • la posizione sui referendum e rilanciata la campagna firme

    Si è riunito oggi a Roma il nuovo Comitato Nazionale ANPI: confermata la posizione sui referendum e rilanciata la campagna firme.

    ...
  • Perché l'Anpi ha ragione a votare no

    Quella che segue è la lettera che il presidente dell'Anpi, Carlo Smuraglia, ha inviato all'Unità in risposta a quella di 70 senatori del Pd pubblicata dallo stesso giornale. La lettera di Smuraglia è stata pubblicata oggi

    ...
  • chi sono gli iscritti all'Anpi "non partigiani"

     

    Qui di seguito pubblichiamo la lettera pubblicata stamane dal Fatto Quotidiano che spiega chi sono gli iscritti all'Anpi "non partigiani". A scriverla è Andrea Liparoto, membro della Segreteria nazionale ANPI.

    Gentile Direttore,
    mi chiamo Andrea Liparoto, ho 43 anni, non sono un partigiano “vero” ma dal 2011 sono un componente della Segreteria Nazionale dell'ANPI. Un fatto del tutto normale derivante dalla scelta che le partigiane e i partigiani fecero nel

    ...
  • Anpi: confermata la posizione sui referendum e rilanciata la campagna firme

    Si è riunito oggi a Roma il nuovo Comitato Nazionale ANPI: confermata la posizione sui referendum e rilanciata la campagna firme.

    ...
  • Costituito il comitato per il NO alla riforma costituzionale

    In data 23 maggio presso la sede dell’Anpi di Osimo si è costituito il Comitato Referendario per il NO alla riforma costituzionale, alla presenza di un numero piuttosto cospicuo di soggetti.

    Dal dibattito è emersa la volontà di coordinare le iniziative referendarie della Valmusone nel suo complesso, facendosi capofila di quanti, individualmente o come associazioni, condividono tale percorso di difesa dei valori costituzionali. Gli slogan populistici e demagogici  che stanno

    ...
  • Referendum. Scelte faticose.

    Abbiamo letto l'articolo di seguito su Rep.Tv e non riusco a non esprimere un giudizio che è un giudizio coerente con le idee per cui faccio politica, con le quali ho condotto l'ANPI di Osimo e della ValMusone. da ormai 40 anni sui miei 55 vissuti. Mi sembra estremamente ponderata la richiesta dell'ANPI nazionale fatta a quegli iscritti che hanno intenzione di aderire ai comitati del SI al prossimo Referendum costituzionale. In sostanza si chiede loro di non avvalersi

    ...