Filtro
  • Convegno di studi sulla resistenza nell'Appennino umbro marchigiano

  • Storie – Alle origini dei Protocolli in Russia

    Negli anni Venti Adolf Hitler – a quel tempo pittore dilettante pressoché sconosciuto – scriveva che l’accanito tentativo di dimostrare la falsità dei Protocolli dei Savi di Sion ne provava l’autenticità. Negli anni Trenta Julius Evola, nella prefazione all’edizione dei Protocolli curata da Preziosi, affermava che non era necessario accertare l’autenticità del testo,

    ...
  • Gen Utili. Relazione sommaria sull’operazione di Filottrano. Luglio 1944

     
    I. Situazione Nemica
    Secondo informazioni raccolte nel corso e dopo l’azione da prigionieri e da civili l’abitato di Filottrano era difeso dal I e dal II btg. Del 994° rgt. Della forza l’uno intorno ai trecento uomini, l’altro 250, da tre carri armati o semoventi, da quattro o cinque autoblinde e da un numero imprecisato di pezzi controcarro da 75/40.
    Uno dei  due btg. Era stato affrettatamente portato in linea nelle 24 ore precedenti.
    ...
  • UNIBO - Il calendario completo degli incontri su Fascismo e collaborazionismo

    Università degli studi di Bologna

    Dipartimento di Storia, Culture, Civiltà

    (sezione di Scienze del Moderno. Storia, Istituzioni, Politica)

     

     

    FASCISMO E COLLABORAZIONISMO

    RSI E DINTORNI

    ...
  • Odg. del C.N. sulla manifestazione del 12 ottobre

    Comitato Nazionale ANPI

    Ordine del Giorno


     

    II Comitato Nazionale ANPI, a seguito di ampia e approfondita discussione:

    approva

    la relazione del Presidente e conferma la decisione adottata dalla

    ...
  • C.N. ANPI. - Dalle riforme costituzionali alla manifestazione del 12 ottobre. L'organizzazione interna, la comunicazione. La relazione di Smuraglia

    CONSIGLIO NAZIONALE DELL’ANPI

    19-20 Ottobre 2013

    RELAZIONE DEL PRESIDENTE

    Sommario: 1. Ricordo di chi ci ha lasciato in questo anno e mezzo; 2. Situazione politica;

    Albania: La Resistenza dei militari Italiani 1943-1945

    In occasione del 70° anniversario degli avvenimenti del 1943, si sono risvegliati interessi e curiosità da parte della opinione pubblica circa  i reali fatti accaduti. Oltre per i fatti in Italia, anche per quelli all'estero. Nel nostro caso, quelli riguardanti i fatti succedutesi in Albania, sulla scia delle ricerche iniziate nel 1989 e proseguite fino ad oggi.

    Noi abbiamo
    ...
  • La "sorella" di Anne Frank

    All’inizio degli anni Quaranta due ragazzine, una dai capelli neri acconciati con cura, che indossava “sempre bluse e gonne immacolate con calzettoni bianchi e lucide scarpe di vernice”, l’altra “un maschiaccio biondo”, con i vestiti in disordine che giocava a biglie e faceva capriole sulla piazza, giocavano allegre per le strade di Merwedeplein, ad Amsterdam. Anne Frank ed Eva Schloss erano nel pieno dell’adolescenza e non immaginavano quale sarebbe stato il

    ...
  • BASTA PIANGERE!

    Cari amici, domani esce il mio nuovo libro: "Basta piangere! Storie di un'Italia che non si lamentava". Racconto ai nostri figli l'Italia molto più semplice e povera di quella di oggi in cui siamo cresciuti; quando però il futuro non era un problema ma un'opportunità. Libri, film, miti, canzoni, personaggi, a cominciare dai nonni con cui vivevamo: gente che

    ...
  • Perché é importante sapere chi siamo, da dove veniamo.

    E' importante sapere chi siamo e da dove veniamo perché questo ci fornisce una chiave di lettura del presente e del futuro.  Quando tanti anni fa feci una ricerca personale sulla mia famiglia trovai anzitutto che quello che era un soprannome che pensavo fosse di mio nonno in realtà si trascinava da almeno da duecento anni!   Difatti, sui registri parrocchiali non solo di trasciveva il nome dell'interessato ma anche il soprannome che, nel mio caso era "Pulcinella".  TRa le cose più

    ...
  • Costituzione, referendum se si cambia

    "Trovo francamente sorprendente che in Senato, in un momento difficile e complesso, si trovi – con tanta velocità – il tempo per mettere all’ordine del giorno (sembra con l’intento di concludere rapidamente) il disegno di legge costituzionale che contiene, fra l’altro, modifiche all’art. 138 della Costituzione".

    ...
  • UniBo. Un seminario sul fascismo, il collaborazionismo e la RSI.

    Il ciclo seminariale si propone di ritornare su temi per così dire ‘tradizionali’ con un’attenzione particolare rivolta alle questioni di metodo e di fonti per porre al centro il rigore dell’analisi scientifica. A partire da ricerche concluse, nel quadro di riferimento di una dimensione transnazionale, si approfondiranno innanzitutto argomenti nazionali

    ...
  • J.P. Morgan e il fascismo

    Fa notizia il patteggiamento per la causa che gli  States hanno intentato e vinto contro la banca mondiale JP Morgan per la questione dei derivati che ha piegato il mondo riducendo gli stessi Stati Uniti sull'orlo della bancarotta.   Al di là della credibilità cui é ridotta la banca di New York, qualche tempo fa citevamo lo stesso istituto bancario per un comunicato rivolto all'Europa rea di non sbarazzarsi delle costituzioni nate dalle vicende della Seconda Guerra Mondiale.   Oggi quelle

    ...
  • 11- giorno per giorno

    14 ottobre 1943- Il Maresciallo Caviglia scrive - Badoglio ha istigato il re a dichiarare guerra alla Germania per garantirsi il posto al governo- . Gli alleati hanno rimesso in piedi il porto di Napoli e qui é trasferito il centro di rifornimenti da Salerno. Impossibile valicare il Volturno per la forte resistenza tedesca. Campobasso é libera. I partigiani greci, nonostante l'accordo raggiunto con il comando della Pinerolo ribellatasi ai tedeschi,

    ...
  • Cronaca antimafia da MIlano. I funerali di Lea Garofalo

    Abbiamo partecipato idealmente ai funarali di una donna, Lea Garofalo, che ritendo un suo diritto vivere e non sopravvivere dentro un sistema di oppressioni, ha avuto il coraggio, come non molti di svoltare conscia di ciò che questa scelta radicale avrebbe comportato.   E' grazie a Lea se questo Paese é oggi un pò meno mafioso, poco certo, ma sicuramente un pò meno dal momento dell'arresto della sua famiglia.   Alla figlia Denise costretta a vivere una vita d'anonimato, gridiamo

    ...
  • Diario proibito. L'Aquila anni Quaranta e la RSI

    Quando mi è stato proposto di scrivere la prefazione per il romanzo storico di Mario Fratti, Diario Proibito. L'Aquila anni Quaranta (grauseditore), ambientato

    ...
  • Ermanno Badialetti e Cefalonia. La strage ha ora un colpevole anche se non era il solo.

    Era il 20 marzo 2012 quando da questo sito annuncevamo l'inizio di questo processo a uno dei responsabili di quella strage misurata a tavolino degli italani di Cefalonia e Corfu'. Oggi quel processo si é chiuso, e si é chiuso con una condanna: quella di Alfred Stork all'ergastolo.   Certo é che la storia del fu Erik Priebe ci insegna che anche se la giustizia ordinaria ha impiegato decenni ad arrivare , la condanna più dura é quella di un popolo che non dimentica gli scempi, gli orrori

    ...
  • segnalazioni- Massimo Papini e la Settimana Rossa

    Volentieri riceviamo e pubblichiamo della prossima iniziativa della sezione ANPI di Chiaravalle che presentarà il volume di Massimo Papini, direttore dell'Istituto per la Storia del Movimento di Liberazione delle Marche, sulla Settimana Rossa cui ricorrerà il prossimo luglio i 100 anni con la speranza che vengano degnamente ricordati.   Questo il programma  

  • 10- giorno per giorno

    11 ottobre 1943 - Acquarone, ministro del governo, si reca nella Napoli liberata in cerca di personaggi politici napoletani da inserire nel governo Badoglio ma se ne torna a mani vuote: nessuno accetta di entrare nel governo del maresciallo.   La seconda notizia che Acquarone reca a Brindisi é che sta montando la rivolta verso la monarchia.   L'inviato racconta poi che nessuno delle persone contattare é favorevole alla dichiarazione di guerra alla Germania; mentre riporta questo viene a

    ...
  • ANED e ANPI Roma contro la sepoltura di Priebke nella città del martirio

    Aned e Anpi Roma: il sindaco Marino rifiuti la sepoltura di Priebke a Roma L'ANED e l'ANPI di Roma chiedono al Sindaco Ignazio Marino di rifiutare che il criminale nazista Erich Priebke sia seppellito nei cimiteri della capitale. Chiedono inoltre alle autorità che debbono tutelare l'ordine pubblico di vigilare affinché i funerali di questo feroce assassino, che è stato tra l'altro tra i protagonisti dell'eccidio delle Fosse Ardeatine,  non si trasformino in

    ...
  • Una firma contro la Bossi-Fini

    Adesione del Presidente nazionale dell'ANPI all'appello de la Repubblica per l'abolizione della Bossi-Fini "Sottoscrivo l'appello con assoluta e ferma convinzione che occorre compiere al più presto un atto di giustizia e di umanità contro ogni violazione dei diritti umani e contro ogni forma, diretta e indiretta, esplicita o implicita, di razzismo. Un Paese civile non può tollerare ancora lo scempio e i drammi che
    ...
  • I volti della Chiesa.

    Proprio oggi parlavamo in un'articolo su Priebke della "Via dei Ratti", ovvero del modo utilizzato dai criminali di guerra nazisti per trovare l'esilio volontario in Sudamerica.  Facile sarebbe confrontare, leggendo l'articolo di seguito,  l'atteggiamento di Pio XII che passò sopra il Fascismo come il suo predecessore, che passò sopra lo sterminio ebraico e sopra la guerra fascista, con quello dell'attuale papa Francesco e la dittatura di Vileda.  Questo che riportiamo é un articolo

    ...
  • Priebke é un problema anche adesso.

    Il Vicariato di Roma nega le chiese romane per i funerali dell'ex(!) ufficiale nazista Priebke. La notizia delle esequie nella capitale erano state diramate dal suo avvocato ma la Curia romana ha preso le distanze da questa eventualità.   A questa dichiarazione é seguita quella del Questore di Roma e del Prefetto che hanno vietato qualsiasi sepoltura solenne.   Il sindaco della capitale Ignazio Marino ha dichiarato - Ho concordato con Prefetto e Questore che sarà negata qualunque forma

    ...
  • E' morto Priebke che compì con Kappler la strage delle Ardeatine e confessò ad un giornale tedesco "Provai sollievo dopo aver sparato".

    Stroncanti sono le parole dell'ANPI profferite dal presidente Carlo Smuraglia in merito alla scomparsa di Priebke - 'Rispettiamo la persona di fronte alla morte, ma non possiamo dimenticare le vittime delle Fosse Ardeatine. Erich Priebke è stato un criminale, al servizio di una dittatura sanguinaria - Non meno fermo é il commento del presidente dell'Anpi Roma Francesco Polcaro - Non posso dire che piangerò

    ...
  • Smuraglia: "Perchè il 12 non ci saremo"

    Cari amici, vi ringrazio di cuore per aver insistito sulla nostra partecipazione alla giornata del 12 ottobre e vi assicuro che sono veramente dispiaciuto di non poter essere con voi ad una manifestazione nella quale convergono obiettivi, sui quali c’è piena condivisione da parte nostra (difesa e attuazione della Costituzione; rafforzamento del “sentimento della Costituzione”, come base fondamentale della convivenza

    ...
  • Smuraglia: "Abolire la Bossi-Fini è un atto di giustizia e umanità"

    Anche il presidente dell'Anpi, Carlo Smuraglia, ha sottoscritto la raccolta di firme lanciata da "Repubblica" per richiedere l'abolizione della legge Bossi-Fini che regola l'immigrazione in Italia. Alla campagna hanno già aderito molti nomi di politici, big dello spettacolo e del mondo accademico.

    ...
  • Il bassista e fondatore dei Pink Floyd e la lunga ricerca delle spoglie del genitore caduto in Italia

    Il bassista e fondatore dei Pink Floyd e la lunga ricerca delle spoglie del genitore caduto in Italia, soldato, durante la guerra, quando lui aveva appena cinque mesi. Grazie a Harry Shindler, rappresentante dell'associazione dei veterani dell'esercito britannico, ora c'è anche il rapporto che racconta il combattimento nel quale morì

    "Questa è la fine del mio viaggio". C'erano poche persone e molto vento al sacrario

    ...
  • 9- giorno per giorno

    6 ottobre 1943- Gli Alleati occupano il fronte meridionale del Volturno. Raggiunta e liberata Capua.   Dopo averle cedute ai rinforzi tedeschi, sono riconquistate le posizioni attorno a Termoli e al Biferno.   In Montenegro i resistenti italiani perdono 347 alpini tra morti, feriti e dispersi.

    7 ottobre 1943- Gli Alleati premono sul governo del Sud affinché l'Italia dichiari guerra alla Germania.  Il generale Puntoni da Brindisi scrive - Gli anglo-americani ci tengono per il

    ...
  • 8- giorno per giorno

    1 ottobre 1943- Gli alleati occupano Napoli.   Liberato il Gargano e presi gli aereoporti attorno a Foggia. Il fronte si sposta sulla linea Termoli-Vinchiaturo.   Da Berlino Hitler annette al III Reich Trento, Bolzano e Belluno ribattezzandole Alpenvorland mentre annettendosi Udine, Gorizia, Trieste, Lubiana, Fiume e Pola le chiamerà Adriatisches Kusteland.  

    ...
  • Quando i testimoni non ci saranno più. Giuseppe Bolgia e l'Angelo del Tiburtino

    ...
  • Ancona. Forza Nuova solidale con gli assassini di Albadorata

    I deputati del Pd Emanuele Lodolini ed Emanuele Fiano hanno presentato stamani un'interrogazione al Ministro dell'Interno relativamente alla manifestazione di Forza Nuova svoltasi al Porto di Ancona nella notte di mercoledì 2 ottobre in solidarietà al movimento politico greco denominato Alba Dorata.

    Alba Dorata è un movimento greco, che si dichiara di ispirazione neonazista, che diffonde idee discriminatorie e

    ...
  • Il cordoglio di Napoliatno

    Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ricordato il regista inviando ai familiari un messaggio di cordoglio: "La tragica notizia della morte di Carlo Lizzani mi addolora profondamente, per l'amicizia che ci legava da molti decenni e per tutto quel che ha saputo dare al cinema, alla cultura, allo sviluppo democratico del nostro paese: coraggio e passione della battaglia per la Liberazione dell'Italia dal nazifascismo, nella ferma valorizzazione

    ...
  • Carlo Lizzani non c'é più.

    Carlo Lizzani non c'é più.  Un compagno, un'amico dell'ANPI di Osimo. Non siamo riusciti a coniugare il mio sogno e la sua volontà: quella di vederci ad Osimo il giorno della "festa della Resistenza", davanti agli osimani, davanti al Premio Nazionale ANPI Fabrizi. . Più volte c'eravamo chiamati al cellulare riprottendoci ogni volta di

    ...
  • Comunicato. Ufficiale la data della decima edizione del Premio Nazionale Fabrizi

    L'ANPI delle Marche, quello provinciale di Ancona, la sezione ANPI di Osimo annuncia formalmente che la decima edizione del Premio Nazionale Fabrizi si terrà a Osimo il prossimo sabato 30 novembre.   La decima edizione, essendo appunto un'edizione speciale, avrà un tema unico: la Costituzione e la sua difesa. Un'occasione unica che ha colto il favore della Presidenza della Camera dei Deputati che ha dato il suo patrocinio per il quale ringraziamo la

    ...
  • Picelli "il ribelle". L'antifascista inviso a Stalin

    ...
  • "Ventotene: Antifascismo al futuro".

    "Ventotene: Antifascismo al futuro". L'appuntamento - con cui prosegue l’impegno dell’ANPI nazionale nell’educazione dei giovani all’antifascismo - è dal 4 al 6 ottobre 2013.


    Dopo la “Garibaldeide”, un viaggio in Sardegna di tre giorni (2011) nei luoghi dell’esilio dell’eroe dei 2 mondi – figura fortemente esemplare di anticipatore delle lotte per i diritti e la democrazia – e la festa nazionale dell’Associazione a Marzabotto nel 2012, dove i ragazzi hanno potuto toccare

    ...
  • Lutto nazionale

    L'ANPI di Osimo e il Coordinamento tra le ANPI di Camerano, Castelfidardo, Filottrano Numana/Sirolo partecipano al Lutto Nazionale deciso per onorare la memoria delle vittime dell'affondamento del "Peschereccio della Speranza" a Lampedusa. Uno stato civile non può sopportare tutto questo; un'Europa dei Popoli non può sopportare questo.  Per chi ha lottato e sofferto una guerra così come le povere vittime di un'altra guerra, di qualsiasi altra guerra, la cultura dei respingimenti e della

    ...
  • In due comuni, a Nosate e a Belgirate, tra i consiglieri ci sono anche iscritti al Nsab, il movimento nazionalista e socialista dei lavoratori

    Sfrutta le leggi elettorali dei piccoli centri per insinuarsi nelle istituzioni. Obiettivi: "No allo ius soli, immigrazione extraeuropea vietata e lotta ai giudici in carriera"

    La loro strategia è sottile e ben definita: insinuarsi nelle istituzioni, partendo dai piccoli comuni. Sono i nuovi nazisti, i membri del Nsab (in tedesco Nationalsozialistische Arbeiter Bewegung, movimento nazionalista e socialista dei

    ...
  • 7- giorno per giorno

    27 settembre 1943- Truppe alleate occupano Cava dei Tirreni in Campania ed altri centri fino a Cerignola (Puglia).   Proveniente da Lagosta raggiunge il porto di Bari il piroscafo Fanny Bruner con 1050 italiani.   Iniziano gliscontri a Napoli che si vede razziare derrate e quant'altro e inizia la deportazione. Per quattro giorni Napoli combattè un'alacre battaglia di quartiere cui presero parte i cosiddetti scugnizi, i piccoli napoletani che spesso s'imolarono con gesta eroiche. Furono

    ...
  • 6- giorno per giorno

    20 settembre 1943-   I tedeschi entrano nella Banca d'Italia e sottraggono 118 tonnellate d'oro. Il re scrive ai presidenti Alleati dell'occidente chiedendo di accellerare la liberazione del paese affinché il medesimo ed il governo Badoglio possa fare ritorno in Roma e prendere possesso dell'intero territorio liberato.   Viene liberata Bari. L'aviazione italiana é autorizzata a fare voli ricognitivi e di bombardamento in Grecia. Sono impiegati 12 velivoli in tutto.  Viene fatto presente ai

    ...